LE DOMANDE PIU' FREQUENTI SULLA MASSONERIA

Cos’è la Massoneria

E’ una istituzione laica che si ricollega alle principali tradizioni esoteriche d’Europa e del Mediterraneo.
Ha come fine il perfezionamento dell’uomo e usa come ‘strumenti’ simbolici sia quelli relativi a queste tradizioni fondanti sia quelli relativi all’architettura, indirizzandoli al progetto umano di edificazione morale e spirituale.

E’ presente nella più parte dei Paesi liberi del mondo sin dal 1717, anno di fondazione della Gran Loggia di Londra.

In Italia la prima Loggia è di cui si ha notizia è ‘La Perfetta Unione’ costituita a Napoli nel 1728.

Lo scopo della Massoneria

La Massoneria è depositaria di una tradizione di cui intende garantire la trasmissione attraverso un percorso iniziatico.

Ogni Massone ha il compito, attraverso la conoscenza di se stesso, di dare risposta al bisogno vitale dell’uomo di ricerca della verità. Ricercare la verità è impegno verso se stessi per eliminare sovrastrutture, ostacoli interiori, realizzando una unità che è d’ausilio alla comprensione del senso della vita.

La Massoneria propugna ed invita i suoi aderenti all’esercizio del libero pensiero.

Solo attraverso questo lavoro su se stessi possono diventare concreti e applicati i tre principi massonici di ‘Libertà, Uguaglianza, Fratellanza’.

Il ‘segreto’ massonico

Non esiste ‘segreto massonico’, a meno di intenderlo in senso simbolico, cioè come lavoro su se stessi e quindi come percorso iniziatico personale e perciò non comunicabile!

Già Giacomo Casanova, massone, nella sua biografia ‘La storia della vita’ scriveva “….Coloro che entrano in Massoneria solo per carpirne il segreto, possono ritrovarsi delusi. Può infatti accadere loro di vivere per cinquanta anni come Maestri Massoni senza riuscirci. Il Mistero della Massoneria è per sua natura inviolabile: il Massone lo conosce solo per intuizione, non per averlo appreso da altri. Lo scopre a forza di frequentare la loggia, di osservare. Di ragionare, di dedurre. Quando lo ha conosciuto si guarda bene dal far parte della scoperta a chicchessia, sia pure il migliore amico…perché se costui non è stato capace di penetrare il mistero, non sarà nemmeno capace di trarne profitto se lo apprenderà da altri. Il mistero per lui rimarrà per sempre tale….”
Questo è davvero l’unico ‘segreto’ della Massoneria.

Chi può far parte della Massoneria

La Massoneria accoglie persone di qualunque fede religiosa, senza alcuna distinzione di sesso o nazionalità.

Mentre la Massoneria di influenza inglese continua, soprattutto per motivi storici legati alle origini, a non accettare le donne, la massima parte delle Obbedienze europee accetta uomini e donne, senza alcuna differenza e la tendenza ad ammettere le donne si sta sempre più facendo largo anche nelle istituzioni massoniche più conservatrici.

In particolare, la Gran Loggia Liberale d’Italia, in ossequio al principio di uguaglianza, ripudia ogni forma di discriminazione e, in particolare accoglie le donne!

Chi ha fatto parte della Massoneria

Pensatori: Cesare Beccaria, François-Marie Arouet (Voltaire), Denis Diderot, Antonio Labriola………

Compositori: Niccolò Paganini, Wolfgang Amadeus Mozart, Johannes Brahms, Niccolò Piccinni, Luigi Cherubini, Gaspare Spontini, Hector Berlioz, George Gershwin, Nat King Cole, Duke Ellington………..

Scienziati: Alexander Fleming, Enrico Fermi, Antoine Lavoisier, Antonio Meucci, Augusto Murri, Luigi Cremona, Albert Einstein……………………

Scrittori: Giosué Carducci, Vittorio Alfieri, Gabriele D’Annunzio, Johan Wolfgang von Goethe, Giovanni Pascoli, Salvatore Quasimodo, Stendhal, Lev Tolstoj, Mark Twain, Carlo Collodi,……………….

Artisti: Hugo Pratt, Ingmar Bergmann, Gino Cervi, Gary Cooper, Antonio de Curtis (Totò), Oliver Hardy, Clark Gable, John Wayne……………

Politici: Salvator Allende, Mustafa Kemal Ataturk, Winston Churchill, Alexander Dubcek, Abraham Lincoln, George Washington, Franklin Delano Roosevelt, Aurelio Saffi, Ernesto Nathan, Cesare Battisti, …………………